19/06/06

Macedonia Spirituale

La sacerdotessa è l'arcano maggiore corrispondente alla mia data di nascita (2Aprile), non so perchè, ma pur non essendo particolarmente interessata a tarocchi, esoterismo ed affini mi sento molto legata a questa figura, così come sono legata al mio segno zodiacale, che sento proprio mio, e mi descrive quasi alla perfezione!

Comunque, questo è il significato di questa carta:

La sacerdotessa siede su di un bellissimo trono affiancato da due colonne; una nera che rappresenta il male, la luna, la magia nera e l'altra bianca, simbolo del sole, del bene e della magia bianca.

E' comunque necessario specificare che in materia esoterica il bene come noi lo intendiamo non è qui classificato in modo così puro e quindi anche il male, inteso come cattiva azione, non esiste.

Il significato di questi due termini è molto più profondo essendo, qualsiasi connotazione morale, qualcosa che alla materia spirituale non interessa. Il male è visto come un evento necessario per l'esistenza stessa del bene, un evento che non va giudicato ma altresì analizzato.

Su questo meraviglioso trono essa siede in mezzo a fiori e frutti; il suo volto, benche' attorniata da tanta bellezza feconda e da tanta sapienza (simbolicamente espressa dalle due colonne), è al contempo misterioso e malinconico. le sue mani affusolate riposano in grembo trattenendo un papiro nel quale sono scritte e custodite scienza e leggi.
I suoi piedi non toccano terra perchè lei, trovandosi su di un piano superiore di coscienza e di sapienza, vede e conosce le cose terrene senza farne realmente parte; ciò è reso evidente da una simbologia estremamente semplice come quella del cuscino su cui poggia i piedi.
Porta un copricapo strano, sormontato da una sfera trasparente ( forse la sfera della divinazione ).

La sacerdotessa è la figura esoterica per eccellenza, depositaria dell'essenza femminile connaturata alla spiritualità e all'elevazione al di sopra della materia. Essa emana dolcezza, tolleranza, sensibilità.
In questa carta i quattro elementi scompaiono per lasciare il posto alla concentrazione assoluta, alla riflessione, alla meditazione, alla conoscenza.
La papessa conosce passato, presente e futuro, è la maga, la strega perfetta, colei che parla con la natura per cui per lei non ci sono più segreti. Dalla sua enorme sapienza derivano la sua tristezza e la sua solitudine perchè lei ha il senso della brevità dell'esistenza umana e sa che il cammino da intraprendere è di tipo spirituale, difficile, arduo e sgradito.
Sul petto porta un simbolo che può sembrare una croce ma che è anche simbolo di intersezione di assi cartesiani con l'origine proprio al centro del petto.

Dal punto di vista metafisico questa carta fortissima indica il varco attraverso il quale uscire dal corpo materiale per dirigersi verso altre più profonde ed appaganti esperienze.

Questa lama è inoltre associata alla luna e alla sua energia nascosta, all'anima, alla sensibilità, all'intuizione, all'istinto, al moto lunare che tanta influenza ha sulla vita della terra attraverso le maree, e non solo.

Questo era il significato "tecnico"; invece stando al significato più personale, sembrarà strano, ma è una figura che infonde in me una grande calma e sicurezza. La sapienza è uno degli obbiettivi che vorrei raggiungere nella mia esistenza, ma credo di essere troppo presa da passioni terrene per poterla possedere al massimo, credo che comunque sia più una forma di conoscenza quella che appartiene agli uomini, la saggezza è riservata ad esseri superiori.. è per questo che io non credo che si possa essere sapienti al massimo e che nessuno sia edotto su tutto, così come sono convinta che non ci sia nessuno di totalmente stupido e incapace.

Ma forse sono troppo ottimista e fiduciosa verso il genere umano=)

Ultimamente sto sviluppando una sorta di religiosità, anche se sarebbe più giusto chiamarla spiritualità diffusa. No,non sto parlando di panteismo nè di vitalismo d'Annunziano.. è solo che credo profondamente in una sorta di PrincipioPrimo che ha dato via a questo caos di universo.

Viviamo perchè bruciamo..sì, questo è appurato, ma CHI l'ha deciso?

Perchè è così e deve essere così? I più pensano che sia inutile porsi queste domande, e in effetti per portare a termine le normali funzioni vitali (quelle che ha anche una pianta di fagioli, per capirsi): magiare, riposare, respirare, riprodursi e morire, è assolutamente indifferente se l'essere è pensante o meno.

Ma io mi rifiuto di mettere a tacere la mia mente, perchè è mio diritto, cioè SAREBBE mio diritto sapere il perchè della mia esistenza. Sono qui per caso o ho un ruolo in un grande disegno universale? Se ci fosse un ipotetico Dio, o Jhavè o Allah o Buddah o ComeCavoloLoVoleteChiamare credo che mi renderebbe partecipe di alcune informazioni, almeno quelle che mi riguardano direttamete.. oppure Dio si è scocciato di vedere che l'uomo nonostante i suoi saggi consigli continua a fare di testa sua?

Insomma, non avrei bisogno di grandi dimostrazioni, io il mio personalissimo credo ce l'ho. Vorrei poter capire come si fa a credere indefessamente senza porsi domande. Sì, lo so, la fede..si chiama così quella fiducia che si ripone in Dio..ma i tempi sono cambiati e il Boss lassù dovrebbe aggiornarsi, dovrebbe mandare da queste parti una sorta di messagggero su larga scala per far ravvedere un pò gli uomini che continuano a farsi del male.

Non ha senso, farsi male non ha nessun senso, la guerra, la fame e le malattie sono biologiche, ma mi rifiuto di riportare tutto ad una questione biologica. Noi viviamo finchè ci sono impulsi elettrici che fanno battere in nostro cuore, finchè c'è passaggio di informazioni tra le nostre cellule neurali. Ma anche i sentimenti sono inclusi? Mi rifiuto di pensare che i sentimenti siano frutto solo di ormoni e che il fine di tutto sia la riproduzione.. Allora perchè rendere così piacevole il sesso? Non avrebbe senso.

Probabilmente mi sbaglio, ma mi sento messa alla prova da Dio, una sorta di gioco in cui viene premiata la fedeltà. Ma come si fa ad essere fedeli ad un qualcosa che non è tangibile? Io sento che c'è qualcosa accanto a me quando vedo un gesto d'amore o di carità, quando sono di fronte alla maestosità della natura o quando io stessa sono pervasa da un sentimento forte e positivo. Ma mi sento altrettanto sola quando c'è dolore intorno a me, proprio quando vorrei essere consolata e rassicurata.

Sì, vorrei una sentire una grande mano che guarisce le ferite del mio cuore quando vedo bambini morire e quando sento che le cose per il nostro mondo stanno andando male. Forse dovrei avere solo più fiducia, forse chi crede davvero questa mano se la sente anche intorno alle spalle. E' davvero difficile continuare a sperare quando c'è così tanta sofferenza intorno a noi.

Questo è quanto.

Doveva essere un interventino breve e invece potrei andare avanti per ore.. Maledetta Logorroica, direte. Avete ragione.. Ma adesso vado a letto che la Maturità (nel senso gli esami, quella mentale ancora è lontana) si sta avvicinando a grandi passi..

Buonanotte!!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Come fare x conoscerti? magari via msn? io lo lascio....hai visto mai sarà possibile approfondire le nostra affinità relative all'interesse x Michelangelo Merisi e x il vate Battiato....pur essendo stato colpito (inutile essere ipocriti) dalla tua folgorante beltà....
Aspetto speranzoso tue notizie....
Bacio Tom
Ops...stavo x dimenticare:harlandraka@hotmail.com mi trovi qui....se e quando vorrai......

Absinthe ha detto...

James Joyce l'avrebbe chiamato "Stream Of Consciousness"..io preferisco definirlo monologo interiore..penso che tu abbia ancora una volta dimostrato d'aver tanto da dare nella vita, e ti aspetti di avere altrettanto da essa!Mi è piaciuto leggere questo Post...davvero..

E la sacerdotessa è una figura estremamente interessante, soprattutto nelle connotazioni metaforiche che le hai dato come preludio al tuo monologo interiore..


Ma ricorda, la sacerdotessa è un stato d'essere etremamente impegnativo...



baci..


Absinthe

Mark ha detto...

...()""()
.("( 'o' ) sono entrato...
,-)____)|'--.
"=(o)==(o)='
-----\\\\|//-------
------( @@)-------ho dato un'occhiata!
---ooO--(_)--Ooo- ..ho visto il tuo blog...
(\)__(/)
(=*.*=)...davvero carino...
(")__(") ....ora sii gentile
(\)_(/) ...passa per il mio,
(='o'=) e lasciami un salutino..
(")_(") .. bye bye da Mark...=***

Drugo ha detto...

troppo lungo, non ce la faccio a leggere più di 2 righe...poi questo nero intenso distorce la mia visione

bye

ALBERTO ha detto...

CIAO SONO PASSATO DI QWUI PASSA A TROCVARMI MAGARI MI LASCI IL TUO CONTATTO