20/04/06

A rèbours

Trasgredire.
Andare controccorrente.
Vestirsi in modo strano e ascoltare musica alternativa.
Farsi suora o prete.
Astinenza.
Alcool.
Omossesualità.
Cosa significa essere alternativi?
Tra queste elencate c'è qualcosa che sia punibile per legge?
Qualcosa che i nostri amici più cari o i nostri parenti non POSSANO accettare? (o qualunque persona che nutra un serio affetto per noi, intendo)
Nella nostra società e nel nostro piccolo mondo quotidiano ci imbattiamo quasi ogni giorno un prete o un punk o un alcolizzato o un gay. E' NORMALE.
Ma è normale adesso, nel 2006 e nella società occidentale (anche se non è proprio così in uno sperduta cittadina dello Utah).
In passato ovviamente non tutti accettavano determinate situazioni, ma ora come ora..che gusto c'è nel trasgredire deliberatamente? Che gusto c'è nel farsi una cresta lunga un metro e poi trovare uno dietro l'angolo che, non solo è pattinato uguale a te, ma ha anche i capelli verdi?
E poi i piercing, i tatuaggi..prima segno distintivo, adesso segno inequivocabile di normalità. Non condanno quelli a cui piacciono, ma un altra categoria di essere umano, sia chiaro.
Ognuno sente dentro di sè la voglia di essere diverso, nell'aspetto, dagli altri. Ma ciò che ci distingue non è certamente un taglio di capelli, un abito firmato nè l'ultimo modello di cellulare. E' qualcosa di più profondo che ci rende unici, è la PERSONALITA' ( anche se conosco soggetti totalmente omologati e uguali da sembrare chicchi di riso).
E basta poi con quelli che si vestono come straccioni ma "é roba di marca", e con quelli che comprano roba falso-griffata perchè "ce l'hanno tutti" quando non saprebbero indossare nemmeno una fruit, basta con quelli "io ascolto solo i KaosUnderground" e quelli che "Se non è un film di TalDeiTali o un libro di PincoPallino non vale d'essere considerato". BASTA.
La trasgressione e l'essere diverso è altro.
Per me la trasgressione è mettere a posto i bicchieri senza asciugarli.
Perchè?
Perchè, se mia madre scopre che per la mia pigrizia rovino lo scaffale di cucina, poi mi fa passare la voglia di trasgredire..!!
AuRevoir

5 commenti:

federica ha detto...

.....
ciao sn passata d qua!!!!se t va passa dal mio e lascia un commentino!!!ciauuuu

Absinthe ha detto...

Per me la trasgressione è "rispettare" le regole..MA A MODO MIO!


Baci


Gu4r4n4

Corra17688 ha detto...

^^ eh si quella è una gran trasgressione, se poi ci si sente le urla delle propria madre addosso...Penso che la maggior parte della gente usi il blog comesfogo...potrebbero farlo benissimo ssu un diario o su un foglio se proprio vogliono scrivere. No la gente lo rende pubblico per avere la consolazione o il parere degli altri. per questo arcano motivo ho sempre cercato di rendere il mio blog il più "oggettivo" possibile. Però..l'altro giorno... mi è uscito fuori dalla bocca quello che ho detto...:)

Lorra ha detto...

mah..concordo sul fatto che è da stupidi vestirsi in un modo solo perchè lo fanno tutti.
poi perchè la trasgressione??secondo me non è neanche corretto come termine...solo perchè una cosa è diversa dai soliti canoni non vuol dire che è trasgressiva, sarebbe più esatto dire diverso.
se uno si vuole fare la cresta alta un metro verde...perchè no?evidentemente gli piace =)
qua a grosseto invece è pieno di automi tutti vestiti uguali mamma mia...
saluti cia' cia'

PAOLO DI CANIO AVE ha detto...

Secondo me la trasgressione e un immane cazzata.....quelli ke si definiskono trasgressivi sono i soliti spiantati ovvero sfigati ovvero poveracci senza qualità alcuna...privi di compagnia k x entare a far parte d un gruppo devono vestirsi ed atteggiarsi da poveri comunistelli del cazzo