21/03/06

Che Palle!

Che palle questo tempo e che palle la primavera, gli esami e tutto il resto. che palle la gente che parla a sproposito e quella che ammicca.
Prendetemi, spogliatemi e sbattetemi, ma tanto sarò sempre la stessa. Non voglio cambiare e non riuscirete a farmi cambiare la mia idea e il mio credo.

FUCK YOU – PAOLA TURCI

Lascerò tutti i miei figli ad un futuro
incerto
mangerò composta a tavola con mani
giunte
piangerò con discrezione e senza dar
nell' occhio
dormirò come se fossi morta
I say...
Pregherò affinché tu possa avere tutto
ciò che vuoi
soldi macchine e una donna al giorno
e la possibilità di avere tutto e subito
senza aver bisogno di essere mai
perdonato
I say fuck you.. you will never know
what' s goin' on with my mind
so you better watch out
Non reagisci più e hai lo sguardo spento
stai sudando freddo e parli al vento
non fai più il superbo, ne l' onnipotente
la tua voce incerta ti tradisce
Asseconderò ogni tua perversa
inclinazione
proverò ad interpretare ogni tuo
malumore
sarò pronta accanto a te quando verrà
il momento
quando il tempo ti restituirà quello che
hai dato
I say fuck you..
you will never know
what' s goin' on with my mind
so you better watch out..
Non reagisci più e hai lo sguardo
spento
stai sudando freddo e parli al vento
non fai più il superbo, ne l'
onnipotente
la tua voce incerta è debole
What' s goin' on with my mind
Non reagisci più e hai lo sguardo
spento
stai sudando freddo e imprechi
contro il vento
non fai più il superbo, ne l'
onnipotente
la tua voce incerta ti tradisce.... ti
tradisce....

3 commenti:

max bolivia ha detto...

bel blog...concordo sulla canzone...xke nn dai un occhiata al mio

Marco Il Bello ha detto...

Dici che palle a 18 anni, fanne passare altre 4-5 e mi dici. Comunque complimenti...

Luigi ha detto...

ma se sono stato io a darti l'ispirazione che nei blog ci scrivo le cazzate, come mai te scrivi cose pseudoserie? :D